sabato 16 aprile 2016

La famiglia è dove c'è amore

Il titolo di questo post potrebbe sembrare banale a qualcuno, ma abbiamo potuto constatare, soprattutto in questi ultimi mesi, che molte persone hanno idee un pochino confuse o forse troppo radicali in merito ai concetti di famiglia e sentimenti.
Ieri sera, invece, Paola Cortellesi e Laura Pausini hanno dato una splendida dimostrazione di cosa sia davvero l'amore. Le due talentuosissime artiste si sono da sempre rivelate anche due grandi donne e nel loro show hanno diffuso messaggi importanti, in particolare contro il bullismo e la violenza sulle donne.
Nella puntata di ieri, quella conclusiva dello spettacolo, il monologo emozionante di Paola ha avuto, invece, come tema centrale la famiglia: la piccola Anna è stata concepita da due ragazzi diciannovenni, forse troppo giovani per diventare genitori. Perlomeno, lui è convinto di non essere in grado e decide di tagliare la corda e abbandonare madre e figlia. Le due donne affrontano la loro vita da sole, ma in fondo la piccola Anna non è così dispiaciuta: con la madre sta bene, è serena e non sembra avvertire la mancanza di nulla. Finché un giorno non arriva Massimo, che diventa il fidanzato della madre: Anna è gelosa perché non ha più la madre tutta per sé e teme di essere presa in giro dai compagni. Dopo un po' di tempo, però, capisce che Massimo le vuole bene: le da affetto e la difende a scuola dalla direttrice che vorrebbe punirla per una marachella. Alla fine, Anna ritrova la serenità insieme a lui e alla madre, diventando finalmente una famiglia, ma il lieto fine non è sempre dietro l'angolo: la madre muore di cancro e il padre biologico sembra volersi fare avanti e chiedere l'affidamento della bambina. Tuttavia, Anna non vuole lui come padre, non ne riconosce nemmeno la voce, è solo un perfetto estraneo. Viene lasciata libera di scegliere e decide di tornare a casa dove Massimo sta cucinando: lo abbraccia e lo chiama finalmente papà, perché è solo l'amore che conta.


Il monologo si alterna alla canzone "In una stanza quasi rosa" cantata da Laura Pausini e Biagio Antonacci, una canzone bellissima sull'amore libero da tutti i pregiudizi, (gay o etero): "Qui nessuno può dividere quello che ha voluto Dio, qui nessuno può decidere per noi, accarezzami senza vergogna, ridi pure se ti va e vedrai che primo o poi lo farai fuori da qui, senza paura e con il sole, senza più occhi da evitare, senza paura e con il sole, con il coraggio di chi vuole".
Grazie a Paola, Laura e Biagio che ci hanno regalato queste emozioni! È sempre bello che personaggi famosi e amati lancino messaggi positivi.


In questi mesi, tanti soggetti si sono riempiti la bocca con queste parole "il diritto dei bambini ad avere una madre e un padre", ma ciò di cui i bambini hanno davvero diritto è di essere amati e di stare con le persone che sono in grado di dare loro affetto. La stessa Cortellesi ha definito la Stepchild Adoction in maniera chiara come "il diritto di una creatura di stare con chi gli vuole bene e non con un parente a caso", una bella risposta a chi non ha fatto altro che parlare di pratiche contro natura e utero in affitto, evitando che la Stepchild Adoction venisse approvata.
Qualche politico ha parlato di una possibile legge organica sulle adozioni, ma finora non mi sembra vi sia ancora traccia. Sarebbe, invece, importante che il tema venisse affrontato in maniera seria, considerato che tanti bambini italiani continuano a marcire negli orfanotrofi: per loro le parole "diritto ad avere una madre e un padre" sono davvero solo parole.

19 commenti:

  1. Lorenzo L'Amore è Universale ^_^

    RispondiElimina
  2. Verissimo Lucrezia, l'amore è fondamentale, ma non tutti lo capiscono purtroppo

    RispondiElimina
  3. Si Lorenzo non tutti lo comprendono !

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Un felice inizio di settimana Lucrezia!! Un abbraccio

      Elimina
  5. Purtroppo me la sono persa quella puntata (forse l'ultima) per via della cena a casa mia con amici. Ma è stato bello leggere il resoconto dal tuo punto di vista e sapere che qualcuno ha tradotto quello che è anceh il mio pensiero, in TV

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo!! Sì era l'ultima puntata. Quel monologo mi ha colpito talmente tanto, che continuavo ad emozionarmi ripensandoci. Gli artisti sono grandi soprattutto per queste emozioni che ci danno

      Elimina
    2. Amoon, non è ancora detta l'ultima parola: sul sito rai, nella sezione rai replay forse è ancora disponibile l'intera puntata... buona visione!

      Elimina
    3. Grazie per l'informazione!

      Elimina
  6. Lorenzo ti auguro un dolce lunedi ^_^

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. A domani Lucrezia! Buona serata :-)

      Elimina
  8. Risposte
    1. Bentrovata Lucrezia! Una felice serata ;-)

      Elimina